Nel corso della sua lunghissima carriera tanti sono stati i capolavori dipinti su tela che Roberto Baggio ha regalato al mondo del calcio. Uno di questi è stato certamente realizzato in occasione dello spareggio con il Parma della stagione 1999/2000.

Nerazzurri e ducali, giunti entrambi a quota 58 punti alla fine del torneo, erano infatti costretti a giocarsi al “Bentegodi” il quarto posto che garantiva l’accesso all’ultimo posto dei preliminari di Coppa dei Campioni.

L’Inter orfana dell’infortunato Ronaldo, si presentava così all’ultimo appuntamento della stagione con tante incertezze, prima fra tutte la possibile permanenza di Marcello Lippi sulla panchina dei meneghini.

Il Parma, forse alla fine di un ciclo, si trovava in parte ridimensionato, in considerazione del fatto che la squadra di Malesani non era nuovamente riuscita a lottare per la conquista dello scudetto e sia in Coppa Italia che in Coppa Uefa aveva visto arrestare la propria corsa ai quarti di finale.

Lippi che alla viglia aveva parlato di una squadra stanca ed era visibilmente preoccupato per la condizione fisica dei suoi giocatori, decise di schierare il più classico dei 4-4-2 con Baggio a fianco di Vieri. I gialloblù d’altro canto rispondevano con una delle migliori retroguardie in circolazione che poteva vantare la contemporanea presenza di Buffon, Cannavaro e Thuram, oltre a Crespo e Marcio Amoroso di punta.

Il match fu subito combattutissimo fin dalle prime battute con il Parma comunque più pericoloso e vicino alla rete del vantaggio intorno al ’26.

L’Inter provava così a scuotersi dopo un’iniziale torpore, affidandosi ai suoi uomini di punta. Al ’30 tuttavia dopo uno scontro con Buffon, l’ex attaccante di Lazio ed Atletico Madrid Christian Vieri era costretto a lasciare il terreno di gioco, facendo posto a Zamorano.

Per il centravanti nerazzurro, che nel corso della stagione aveva già patito diversi problemi, l’infortunio sarà più grave del previsto e lo costringerà a saltare la fase finale dell’Europeo di Belgio-Olanda.

Proprio quando il primo tempo sembra volgere al termine sul risultato di parità, Cauet si procura un calcio di punizione dal limite dell’area di rigore gialloblù.

La posizione è defilata, e l’angolo non è facile da vedere. Baggio, tenta comunque la battuta a rete, e realizza un goal da cineteca, aggirando la barriera e beffando Buffon sul suo palo.

Una realizzazione balistica che resterà negli annali della nostalgia come una delle prodezze più belle del “codino”.

Nella ripresa, Malesani prova a cambiare le carte, inserendo Stanic al posto di un evanescente Bolano. Ed è proprio il centrocampista croato a realizzare la rete del pareggio, grazie ad uno splendido colpo di testa su azione di calcio d’angolo.

La gara diventa bellissima con entrambe le squadre che provano a superarsi e vincere una gara che sarebbe di cruciale importanza.

A decidere il match è ancora una volta Roberto Baggio, che dal limite dell’area con un bellissimo sinistro al volo trafigge Buffon e regala il nuovo vantaggio all’Inter che così si avvicina sempre di più alla qualificazione.

Nel finale nonostante due grandissime parate di Buffon, l’Inter suggella il proprio successo grazie alla rete di Zamorano che a tu per tu con il numero uno della nazionale sigla il definitivo 3-1 che proietta l’Inter ai preliminari di Coppa dei Campioni.

Si chiude così l’avventura di Roberto Baggio all’Inter che in una notte veronese di metà maggio, nonostante sapesse che il suo futuro in nerazzurro fosse segnato, fu il grande protagonista della serata, mostrando per l’ennesima volta a tutti il suo immenso talento.

La sintesi della gara con le due prodezze di Roberto Baggio:

Stagione 1999/2000 – Parma vs. Inter (1:3) Highlights

Spareggio Serie AChampions League, 23 Maggio 2000. Verona, Stadio Bentegodi – Parma vs. Inter (1:3). Marcatori: 35′ R.Baggio, 69′ Stanic, 73′ R.Baggio, 90′ Zamorano. Parma: Buffon, Sartor, Thuram, Cannavaro, Fuser, Bolano(60′ Di Vaio), Breda, Dino Baggio(84′ Dabo), Vanoli, Crespo, Amoroso(60′ Stanic). Allenatore: Alberto Malesani.

Il tabellino del match:

Parma inter tabellino Spareggio